Dott. Anselmo MadedduAnselmo Madeddu, classe 1960, è l’attuale Direttore Sanitario Aziendale della ASP di Siracusa. Consigliere dell’Ordine sin dal 2000, ha ricoperto da allora la carica di Vice Presidente, mantenendola ininterrottamente fino al novembre del 2013, quando è stato eletto Presidente. Specialista in Igiene, Epidemiologia ed Organizzazione Sanitaria, oltre che in ORL, ha fondato nel 1995 il Registro Tumori di Siracusa portandolo poi all’accreditamento internazionale della International Agency Research on Cancer di Lione (OMS).

Direttore del Distretto Capofila di Siracusa sin dal 1997, ha ricoperto anche gli incarichi di Direttore della UOC di Cure Primarie e Coordinatore Sanitario dell’Area Territoriale della locale ASP. Professore a contratto presso la scuola di Specializzazione in Igiene della facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Catania, dove sin dal 1999 insegna Metodologia Epidemiologica e Organizzazione Sanitaria e Management Aziendale, ha curato anche la Direzione Scientifica di diversi master regionali di Epidemiologia e Management presso il Cefpas, di cui è docente sin dal 2000. Ricopre anche l’incarico di Vice Presidente Nazionale della CARD (la società scientifica dei Distretti Sanitari) e di Presidente Regionale della stessa società, nonché quello di Vice Presidente Nazionale dell’AIRTUM (la società scientifica dei Registri Tumori) e di Presidente della Commissione Nazionale per l’Accreditamento degli stessi Registri Tumori.

Ha pubblicato una decina di libri di carattere medico scientifico, tra i quali “La Salute di Aretusa e i padroni del Tempo” (2001), “Il Distretto nell’Organizzazione del Territorio” (2002), “La Peste, gli untori e l’immaginario” (2003), “Epidemiologia facile tra Scuola e Territorio” (2006) e “Rerum cognoscere causas” (2007). Ha pubblicato inoltre più di 70 articoli scientifici su riviste nazionali ed internazionali, occupandosi prevalentemente di epidemiologia dei tumori e di organizzazione sanitaria. Oltre alla sua professione medica, infine, cura da svariati anni anche interessi culturali, avendo pubblicato molti lavori di carattere letterario e storico-artistico, tra i quali i libri “La Peste del sonno” (1993), “Figli della memoria fossile” (1994), “Vittorini tra Robinson e Gulliver” (1997), “I Racconti della Mastrarua” (2004) ed “Ortigia tra il Mare e il Mito” (2009).